Sant'Anna protettrice delle madri e delle donne incinte: la scelta del nome di mia figlia - Mamma dove mi porti?
Home Eventi stagionali e a temaEstate Sant’Anna protettrice delle madri e delle donne incinte: la scelta del nome di mia figlia

Sant’Anna protettrice delle madri e delle donne incinte: la scelta del nome di mia figlia

written by Donatella Toletti
Sant’Anna protettrice delle madri e delle donne incinte: la scelta del nome di mia figlia

Sant’Anna protettrice delle madri e delle donne incinte: la scelta del nome di mia figlia.

Mamma perché mi chiamo Arianna?”

Ogni tanto mia figlia riformula questa domanda e io sorrido perché so che ama sentirsi raccontare questa storia.

Sorrido oggi, anche se quando ci ripenso non nego di avere ancora un nodo in gola e gli occhi diventano subito lucidi.

La risposta è sempre la stessa: “Il nome te lo sei scelto da sola!”.

È proprio così, mia figlia il nome se l’è scelto da sola 13 anni fa, o meglio me lo ha imposto, e una promessa che diventa voto non può essere infranta, se ciò che hai chiesto viene esaudito.

Soprattutto quando quello che chiedi è il desiderio più grande di tutti, quello per cui il cuore inizia a palpitare all’impazzata appena compaiono le due lineette sul test di gravidanza, ma spesso anche prima, perché una mamma lo sa già quando il suo piccolino ha deciso di annidarsi e crescere dentro di lei.

E il mio cuore e quello di mia figlia battevano forte quel 26 luglio 2007, faceva caldo come oggi, quando arrivò la risposta, attesa con la sicurezza e l’incoscienza di chi sa che va tutto bene, di chi non ha il benché minimo sospetto di ciò che si profilava all’orizzonte.

Incredulità e impotenza nel leggere quell’alta percentuale di rischio che lasciava poco spazio alla sicurezza e all’incoscienza.

Il giorno in cui arrivò l’esito di uno dei tanti (forse troppi), esami che si fanno in gravidanza era il 26 luglio come oggi, giorno dedicato a Sant’Anna, protettrice  delle madri e delle donne incinte.

Nella mia città, si celebra una messa nella piccola chiesa dedicata alla Santa e il Vescovo offre la benedizione alle donne incinte e ai bambini presenti.

Non ci pensai due volte, l’uscita prima dal lavoro, la corsa in macchina e via, in fila insieme a neo mamme con bimbi piccolissimi e donne col pancione, molto più incinte di me, a prenderci la nostra benedizione con i due cuori che continuavano a battere all’impazzata.

Impossibile trattenere le lacrime che diventarono singhiozzi e sotto gli sguardi inteneriti dei presenti, che potevano intuirne il motivo, quando arrivò il mio turno, il vescovo mi abbracciò, rassicurandomi che sarebbe andato tutto bene e si sarebbe risolta ogni cosa.

Fu in quel momento che decisi che se si fosse risolto tutto per il meglio, e la creatura che sapevo essere femmina, fosse nata sana e forte come speravo, si sarebbe chiamata Arianna.

La spada di Damocle sulle nostre teste rimase in bilico per quasi due mesi e poi la telefonata che mise la parola fine a quell’agonia arrivò e mentre io esplodevo di gioia, lei iniziava a puntare i piedi sul mio fegato e non potevo sapere che non avrebbe più smesso col carattere caparbio che si ritrova!

Tanti auguri a tutte le Anna e chi ha Anna nel nome.

Sant’Anna protettrice delle madri

La Chiesa della foto si trova in Piazza Sant’Anna a Teramo, ci siamo state qualche giorno fa per ringraziare come ogni anno.

Alle ore 9 e alle ore 19 del 26 luglio, come ogni anno,  ci saranno le benedizioni delle donne incinte e dei bambini nati nell’anno.

******************

Ho raccontato un’altra storia legata alla mia famiglia: mia nonna mette al sicuro il figlio treenne dal passaggio dei tedeschi, durante la seconda guerra mondiale, leggete qui >> Le mamme al tempo della guerra #pernondimenticare

Le SS. Messe con le Benedizioni a Piazza Sant’Anna di Teramo

Grazie a Eugenio, titolare della gelateria Cremeria Ventotto, posso confermare che domenica 26 luglio 2020,  saranno celebrate le SS. Messe alle ore 9 e alle ore 19.

Al termine di entrambe le celebrazioni liturgiche verranno benedetti le mamme in dolce attesa e i bimbi nati nell’anno.

Se il post dedicato a Sant’Anna protettrice delle madri e delle donne incinte, vi è piaciuto, potreste condividerlo!

**************

Se vi fa piacere ricevere via mail i post di Mamma dove mi porti? iscrivetevi al blog nella sezione ISCRIVITI QUI, è sufficiente lasciare il vostro indirizzo email e confermare nel messaggio che riceverete.

Seguitemi anche su

Facebook, InstagramTwitter 

Per informazioni, collaborazioni e curiosità scrivetemi pure: 

contatti@mammadovemiporti.it

Altre info:

Chi sono

0 comment

Potrebbero interessarti anche

Leave a Comment

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici (durata:6 mesi) per migliorare la tua esperienza di navigazione. <a href="https://www.wikihow.it/Disattivare-i-Cookie" target="_blank">Clicca qui</a> per scoprire come disabilitare i cookie nel tuo browser. Oppure <a href="https://www.wikihow.it/Cancellare-i-Cookie-del-tuo-Browser-Internet" target="_blank">clicca qui </a>se vuoi sapere come cancellare i cookie dal tuo browser. Tieni presente che se disabiliti i cookie alcuni contenuti potrebbero non essere visualizzati corretamente (es. mappe di google, video, ecc.). Se vuoi saperne di più o se vuoi modificare il tuo consenso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Cliccando su "Accetto" acconsenti all'istallazione dei cookie. Leggi la policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi